buzzoole code Desperate HouseBlogger: La Frascatula, la polenta del sud

sabato 16 gennaio 2016

La Frascatula, la polenta del sud

Oggi voglio proporvi una ricetta tipica dell'entroterra siciliano, un piatto povero della tradizione contadina: la Frascatula. Realizzata con farina, acqua e verdure di campo o dell'orto, è molto simile alla polenta. Ne esistono diverse versioni con ingredienti diversi: la mia ricetta della frascatula è quella più tradizionale del territorio nisseno, di cui sono golosissima...



INGREDIENTI PER 4 PERSONE
300gr. di broccoletti o cavolfiore
200gr. di finocchietto selvatico
250gr. di farina di grano duro
acqua
olio extravergine di oliva
sale e peperoncino q.b.

TEMPO DI COTTURA: 20 minuti
DIFFICOLTA': facile

PROCEDIMENTO
  • Pulite le verdure, tagliatele a tocchetti e fate cuocere al dente in abbondante acqua salata.
  • A cottura quasi ultimata versate un cucchiaio di olio extravergine di oliva e aggiungete la farina a pioggia, mescolando con una frusta in modo che non si formino dei grumi.
  • Aggiungete la farina finchè non avrete ottenuto la consistenza di una pappetta cremosa e densa.
  • Togliete dal fuoco la frascatula e servite ben calda.
  • Un consiglio: per ottenere una crema più liscia e omogenea io frullo le verdure cotte con un mixer a immersione prima di aggiungere la farina


CURIOSITA'
Con il termine dialettale Frascàtula si intende una  farinata o paniccia o piciòcia, ovvero una pappetta quasi liquida a base di farina di mais o grano duro. L’origine della parola frascàtula sembra derivi dal francese flasque  (molle, flaccido) e, con questo nome, in varie parti della Sicilia si intendono cose diverse.
Nel palermitano ad esempio è una focaccina mentre è nell'entroterra siciliano che la frascatula assume il suo significato originario, cioè quello di una polentina di farina. Un piatto povero della tradizione contadina risalente già al tempo dei Romani di cui la Sicilia era il granaio che riforniva la Repubblica.
Alla ricetta base che vi propongo oggi possono essere aggiunti della pancetta o del lardo (versione tipica dell'ennese) e altre verdure di campo come borragine, cicoria e addirittura legumi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...